04 SERVIZI‎ > ‎

VIBRAZIONI MECCANICHE

VIBRAZIONI MECCANICHE TRASMESSE  AL CORPO INTERO E AL SISTEMA MANO - BRACCIO  
Premessa

Il Titolo VIII del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i., al Capo III sulla protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a vibrazioni, prescrive specifiche metodiche di individuazione e valutazione dei rischi associati all'esposizione a  vibrazioni trasmesse al corpo intero (WBV)  e alle  vibrazioni trasmesse al sistema mano - braccio (HAV).
L'art. 202 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. prescrive l'obbligo, da parte dei Datori di lavoro, di valutare il rischio da esposizione a vibrazioni dei lavoratori durante il lavoro preferibilmente facendo ricorso a misurazioni (in accordo con le metodiche di misura prescritte da specifici standard ISO - EN) piuttosto che sulla base di informazioni reperibili dal costruttore (fabbricante o mandatario nell’UE) e/o da banche dati accreditate (ISPESL, Regioni). Infatti a causa della vetustà delle macchine ed attrezzature e per l'assenza di dati forniti dai fabbricanti è sempre necessario effettuare una campagna di misure strumentali atta a determinare mediante vibrometri ed opportuni trasduttori (accelerometri triassiali) i valori delle accelerazioni trasmesse al sistema mano – braccio e al corpo.
Le valutazioni e le misure di tutela vanno documentate nell'ambito del rapporto di valutazione dei rischi (leggi Documento di valutazione dei Rischi) prescritto dall'art. 28 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. 

Figura 1 - Sistema equivalente (modello di Coermann)


Dispositivi di prevenzione e protezione
Nella maggior parte dei casi la riduzione del rischio di esposizione alle vibrazioni alla fonte è l'unica o quanto meno la principale misura da adottare al fine di riportare l'esposizione a valori inferiori ai limiti prescritti dal D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.; i Dispositivi di Protezione Individuale (D.P.I.) sono destinati alla riduzione delle vibrazioni meccaniche trasmesse al sistema mano - braccio mentre i sistemi smorzanti si adottano per la riduzione delle vibrazioni trasmesse al corpo intero attraverso sedili di guida e piani di appoggio dei piedi.

Qualifica del personale

Le misure strumentali di vibrazioni trasmesse al corpo sono effettuate da professionisti altamente qualificati del SIAC A. A. MUNTONI in accordo con  i seguenti standard che riguardano le vibrazioni umane:

  • ISO 2631 – 1 Mechanical vibration and shock – Evaluation of human exposure to whole – body vibration – Part 1: General requirements;
  • EN 14253 Mechanical vibration – Measurements and calculation of occupational exposure to whole – body vibration with reference to health – Practical guidance;
  • ISO 20643:2004 Mechanical vibration, Hand - held or hand - guided machinery, Principles for evaluation of vibration emission;
  • ISO 53349-2:2001

Catena strumentale di misura

  • vibrometro Bruel & Kjaer Type 4447 conforme alla Direttiva 2002/44/CE e alla ISO 8041:2005 (Human response to vibration – Measuring instrumentation);
  • seat pad (Bruel & Kjaer Type 4524-B-001) per misure di vibrazioni trasmesse al corpo intero;
  • accelerometri triassiali e "adaptors" per misure di vibrazioni trasmesse al sistema mano - braccio;
  • calibratore Bruel & Kjaer Type 4294.
La strumentazione è sottoposta periodicamente a verifica presso i laboratori danesi della B&K. 

VALORI LIMITE

Per le vibrazioni trasmesse al corpo intero (WBV):

  1. il valore d'azione giornaliero, normalizzato a un periodo di riferimento di 8 ore, è fissato a 0,5 m/s2
  2. il valore limite di esposizione giornaliero, normalizzato a un periodo di riferimento di 8 ore, è fissato a 1,0 m/s2
  3. il valore limite su periodi brevi (indicativamente 3 minuti) è pari a 1,5 m/s2.

Figura 2 - Assi x, y e z di riferimento (WBV)

Coordinate per vibrazioni trasmesse al corpo intero

Per le vibrazioni trasmesse al sistema mano - braccio (HAV):

1.   il valore d'azione giornaliero, normalizzato a un periodo di riferimento di 8 ore, che fa scattare l'azione, è fissato a 2,5 m/s2

2. il valore limite di esposizione giornaliero, normalizzato a un periodo di riferimento di 8 ore, è fissato a 5 m/s2

3. il valore limite su periodi brevi (indicativamente 1 minut0) è pari a 20 m/s2.

VIBRAZIONI (MANO - BRACCIO)

Figura 3 - Assi x, y e z di riferimento (HAV)

Assi di riferimento (HAV)


SelectionFile type iconFile nameDescriptionSizeRevisionTimeUser
Comments